l'angolo web della rivista Cioccolata & C.
storia & curiosità | amici del cioccolato | buoni & nuovi | links
LA RICETTA DELLA SETTIMANA (29 ottobre 2001)

CROSTATA ALLE CASTAGNE

DIFFICOLTA': media
TEMPO:
1 ora e 30 minuti più il riposo
CALORIE: 639 a testa
OCCORRENTE PER 8 PERSONE

150 g di farina di castagne
150 g di farina bianca più quella per stendere
2 uova, 150 g di zucchero
250 g di burro più quello per ungere
100 g di ricotta o formaggio tipo mascarpone
300 g di crema di castagne
2 cucchiai di rhum
2 fogli di gelatina
2 cucchiai di zucchero a velo
una bombola di panna spray
un pizzico di sale
cacao amaro in polvere

 

Come si prepara
Mescolate la farina bianca con quella di castagne, poi setacciatele sulla spianatoia e formate la fontana. Spolverizzatela con lo zucchero e il sale, mettete nella fontana 150g di burro morbido a fiocchetti e intridete gli ingredienti, facendo in modo che il burro assorba le farine e formi una massa granulosa. A questo punto praticate di nuovo una cavità al centro e sgusciatevi le uova, impastando tutto rapidamente con le mani ben fredde, fino a ottenere un panetto che andrà avvolto in pellicola per alimenti e lasciato riposare per 1 ora in frigo. Intanto fate ammorbidire la gelatina in acqua fredda. Lavorate il restante burro con lo zucchero a velo, poi unitevi la ricotta, mescolate bene e aggiungete la marmellata di castagne e la gelatina, prima sciolta con il rhum su fuoco dolce. Mescolate rapidamente e lasciate raffreddare bene la crema che dovrebbe acquistare una certa consistenza. Stendete la pasta sulla spianatoia infarinata, in un disco grande a sufficienza per rivestire uno stampo da crostata di 24 cm di diametro. Ungete quest'ultimo di burro, adagiatevi dentro il disco, facendo sbordare la pasta, poi ripiegate quella di contorno a cordoncino e coprite il fondo con carta speciale e fagioli secchi. Mettete la pasta in forno caldo a 190 e cuocetela per circa 30 minuti. Quindi sfornatela, levatela dallo stampo e fatela raffreddare.

Come si presenta
Fate con la crema uno strato livellato e adagiarvi sopra praline di cioccolato, alternate a ciuffetti di panna, il tutto spolverato col cacao. Servite subito. Se preferite potete anche mettere la crema in uno schiacciapatate e spremere sul fondo di torta dei vermicelli (come se doveste fare un "monte bianco"), ricoprendo tutta la pasta frolla e formando poi un leggero monticello arrotondato o appuntito al centro. Con la bombola di panna spruzzate poi sui vermicelli dei ciuffetti.

I TRUCCHI PERCHE' RIESCANO Fate molta attenzione nel levare la pasta della crostata alle castagne dallo stampo, mentre è ancora calda, perché potreste correre il rischio di spezzarla, dato che è piuttosto fragile